CJ McCollum sta giocando contro i Raptors

I Portland Trail Blazers chiudono una trasferta di sei partite domenica con un match contro i Toronto Raptors. CJ McCollum, che ha saltato quasi sei settimane a causa di un collasso del polmone destro, ha giocato nelle ultime tre partite di Portland. La guardia tiratrice stellare di Portland tornerà sul pavimento a nord?

CJ McCollum sta giocando contro i Raptors
McCollum ha avuto un inizio caldo nel 2021-22, riprendendo il gioco lasciato dalle peggiori lotte legate agli infortuni di Damian Lillard. Ha segnato una media di 23,8 punti, 4,2 rimbalzi e 4,0 assist nelle prime due settimane della stagione regolare, segnando tre con un clip del 44,2% su quasi 10 tentativi a partita. McCollum si è notevolmente raffreddato da lì, però, tirando appena sopra il 40% dal campo e con una media di 18,7 punti a partita dall’inizio di novembre all’inizio di dicembre.

McCollum è stato inizialmente indicato come discutibile con una contusione alla costola per l’inclinazione di Portland con i LA Clippers il 6 dicembre. È stato quindi declassato a fuori dal rapporto finale sull’infortunio e il giorno dopo i Blazers hanno annunciato che McCollum sarebbe stato messo da parte a tempo indeterminato dopo che gli era stato diagnosticato un pneumotorace del polmone destro.

Il 23 dicembre, Portland ha annunciato che il polmone di McCollum era completamente guarito e che era stato autorizzato per esercitazioni senza contatto. Sebbene il team abbia indicato che un altro aggiornamento sullo stato di McCollum sarebbe arrivato la settimana successiva, non ha ancora annunciato ulteriori dettagli sul suo potenziale ritorno in sala.

Chris Haynes di Yahoo Sports ha riferito il 12 gennaio che McCollum e sua moglie, Elise, stavano presto aspettando il loro primo figlio e che sarebbe tornato in formazione dopo la nascita. Chauncey Billups ha confermato prima della sconfitta di Portland contro i Denver Nuggets il giorno dopo che il figlio di McCollum era nato e che presto avrebbe incontrato la sua squadra in trasferta.

“Sta andando alla grande”, ha detto Billups di McCollum. “Probabilmente non si sta riposando molto in questo momento. Ma ci aspettiamo che CJ si unisca a noi nel viaggio nella prossima partita o nella partita successiva. Non ne siamo ancora sicuri”.

 

在 Instagram 查看这篇帖子

 

CJMcCollum (@3jmccollum) 分享的帖子

Shams Charania di The Athletic ha successivamente riferito che McCollum avrebbe fatto il suo tanto atteso ritorno contro gli Orlando Magic il 17 gennaio. Giocando con un limite di minuti, McCollum ha segnato 17 punti su 6 su 13 nella vittoria per 98-88 dei Blazers. Due giorni dopo ha ottenuto 20 punti nel primo tempo contro i Miami Heat, lottando lungo il tratto della dura sconfitta di Portland, poi ha perso 24 punti, cinque rimbalzi e quattro assist in una vittoria sui Boston Celtics.

“Mi sento bene, mi sento bene”, ha detto McCollum dopo la partita di Orlando. “Ho lavorato molto duramente nel corso delle ultime settimane, allenandomi, rafforzando il mio corpo, alzando i colpi anche quando sono stanco. Penso che tu possa dirlo.

McCollum sta giocando contro i Raptors? Per la quarta partita consecutiva, tornerà in campo con i Blazers.

La star dei Raptors Fred VanVleet suona fuori dal ritorno di Kyle Lowry a Toronto

Kyle Lowry sfortunatamente potrebbe non ricevere una standing ovation al suo ritorno a Toronto a causa dei protocolli COVID, ma i suoi compagni di squadra dei Raptors gli daranno sicuramente un caloroso benvenuto.

Fred VanVleet, l’ex protetto di Kyle Lowry, ha parlato del ritorno di quest’ultimo a Toronto dopo aver firmato con i Miami Heat in bassa stagione. La guardia dei Raptors ha parlato con affetto del suo ex compagno di squadra, dicendo: (tramite Josh Lewenberg)

Non vedo l’ora di giocare contro il vecchio, di sicuro… non vedo l’ora di vederlo più di ogni altra cosa, come fratello e come amico. E poi ovviamente quando viene lanciato il jump ball è il momento di gareggiare”.

Non è un segreto che Lowry e VanVleet abbiano condiviso un legame insieme. I due hanno vinto insieme un campionato nel 2019, il primo anello nella storia dei Raptors. Lowry ha essenzialmente preso VanVleet sotto la sua ala, insegnandogli trucchi e modi per manipolare i difensori nonostante le sue dimensioni. Guarda giocare FVV e vedrai l’influenza che il suo ex compagno di squadra ha avuto su di lui.

Il ritorno di Kyle Lowry a Toronto è stato molto atteso, poiché è un amato membro dell’organizzazione. È stato uno dei fondamenti di questa squadra e ha riportato il franchise alla rilevanza insieme a DeMar DeRozan. Sfortunatamente, un’ondata di COVID-19 in Canada significava che la Scotiabank Arena non sarebbe stata aperta ai fan quando gli Heat avrebbero visitato i Raptors.

Tuttavia, l’organizzazione dei Raptors sta probabilmente pianificando qualcosa di speciale per il ritorno di Lowry a Toronto. Ciò non significa, tuttavia, che Fred VanVleet e i Raptors daranno al loro ex capitano una vittoria facile.

Ja Morant sta giocando contro i Clippers

Sabato pomeriggio i Memphis Grizzlies faranno visita alla Crypto.com Arena per affrontare i LA Clippers. La star del terzo anno Ja Morant ha ballato per Memphis in questa stagione. Tuttavia, c’è la possibilità che sabato non sia in divisa a causa di un infortunio. Tuttavia, vale comunque la pena chiedersi: Ja Morant sta giocando contro i Clippers?

Ja Morant sta giocando contro i Clippers?
Beh, Ja Morant suonerà stasera? Grizzlies PR ha annunciato su Twitter che Morant è in dubbio contro i Clippers a causa del dolore alla coscia sinistra.

I Grizzlies devono ancora rilasciare un aggiornamento, ma considerando il suo stato attuale, sembra più probabile che Morant se ne stia fuori rispetto a Los Angeles. Memphis è probabilmente meglio concedere la notte libera al 22enne, considerando che la partita di sabato è l’estremità anteriore di un set back-to-back contro le due squadre di Los Angeles.

I Clippers sono gravemente indeboliti in questo momento con molti ragazzi in disparte, tra cui Paul George e Kawhi Leonard. Detto questo, potrebbe essere un’idea migliore per i Grizzlies far riposare Morant davanti a quella che dovrebbe essere un’altra intrigante resa dei conti contro LeBron James e i Los Angeles Lakers.

Tuttavia, non sembra che questo sia un infortunio che manterrà Morant sullo scaffale per un lungo periodo. Il playmaker di alto livello ha già saltato 12 partite in questa stagione dopo aver subito una distorsione al ginocchio sinistro in una partita di fine novembre contro gli Atlanta Hawks.

Nonostante la mancanza della loro stella in franchising, i Grizzlies sono andati in lacrime, vincendo 10 delle 12 partite in assenza di Morant. Al suo ritorno, tuttavia, Memphis ha perso due partite consecutive, sfavillando affermazioni ridicolmente stupide secondo cui i Grizzlies stanno meglio senza il Rookie of the Year 2019-20. Da allora i Grizzlies sono stati la squadra più calda dell’Occidente guidata da Morant, che ha una media di 29,4 punti su 53,3 tiri dal campo e il 53,8% da oltre l’arco in questo tratto. Anche se sabato il loro giovane leader non è all’altezza, i Grizzlies hanno dimostrato di essere più che capaci di tenere a bada il forte. Tuttavia, si spera che questo risponda alla domanda che tutti si ponevano: Ja Morant suona stasera.

Jaylen Brown si unisce a Larry Bird e Jayson Tatum nel libro dei record dei Celtics con uno sfogo di 50 punti

Jaylen Brown si sta trasformando in qualcos’altro per i Boston Celtics. In una stagione piena di turbolenze e incertezze, l’attaccante stellare è stato un punto luminoso per la squadra, trasformandosi ogni volta in una solida uscita dopo l’altra. Contro gli Orlando Magic, Brown ha dato spettacolo, segnando 50 punti per portare i Celtics a una vittoria per 116 – 111.

Non molti giocatori possono dire di aver segnato 50 punti nella stagione regolare. C’è solo una manciata di giocatori che l’hanno fatto per i Celtics: Isaiah Thomas, Paul Pierce, il compianto Sam Jones, Kevin McHale, Larry Bird, Jayson Tatum e ora Jaylen Brown si unisce a quella tanto decantata lista. (tramite Tim Bontemps)

Restringi ulteriormente la ricerca e la prestazione di Brown si colloca ancora più in alto nei leggendari libri di storia dei Celtics. Ci sono stati solo due giocatori prima di Brown ad accumulare 50 punti e 10 rimbalzi nella stessa partita per Boston: Bird e Tatum. Con la prestazione di 50 punti e 11 rimbalzi di Brown, si unisce a quella lista decorata.

La stagione dei Celtics è stata una corsa confusa per i suoi fan e per tutti coloro che lo guardavano. Con il nuovo allenatore Ime Udoka che sostituisce Brad Stevens e un roster riorganizzato, la squadra ha fatto su e giù per le proverbiali montagne russe. Il dramma fuori dal campo è stato diffuso anche a Beantown, con Marcus Smart e Udoka che hanno lanciato colpi verbali alla squadra durante le sessioni con i media.

Questa squadra ha talento però. Brown e Tatum sono una coppia che nessuna squadra vuole mai affrontare e che vuole allontanarsi dai Celtics. È solo questione di capire come far combaciare i loro pezzi. C’è un sacco di tempo per loro per riguadagnare il loro passo nella stagione.